Consegna fiori domiclio Pisa

Servizio di consegna fiori a domicilio a PISA e provincia

Vendita FIORI online a Pisa e consegna fiori a domicilio a Pisa. Finalmente!… Tuo figlio si è fidanzato! Ma a Pisa, tu sei a Milano. «Come mandare fiori a Pisa?». Semplice! Con eFiori caschi sempre in piedi ☺ Il servizio di delivery fiori di eFiori copre completamente il Paese, Pisa inclusa! Dalla Torre Pendente alla Scuola Normale Superiore, in Piazza dei Cavalieri, che ha diplomato scienziati, letterati, premi Nobel… Da Piazza dei Miracoli, col Duomo e il Battistero, al modernissimo Murales di Keith Haring… Fino al Lungarno, punto di ritrovo dei giovani. Insomma, centro storico o hinterland, eFiori consegna fiori dovunque nella città «Regina degli Studi»

Quali sono le principali zone di Pisa dove inviare fiori?

Dappertutto, con eFiori! Quasi 86.000 abitanti: eFiori li serve uno per uno. Un assaggio delle maggiori aree coperte dalla loro consegna fiori a domicilio a Pisa?… A nord dell’Arno, Gagno, San Michele, San Biagio, Cisanello, quartiere moderno e popoloso. Inoltre, Porta a Piagge, col Palazzo dei Congressi e la biblioteca comunale, Pratale, Porta a Lucca, residenziale. Infine, a sud, Porta a Mare, Porta Fiorentina, Riglione, Oratoio, San Giusto, con l’aeroporto «Galileo Galilei», Sant’Ermete. Più provincia!

In cerca di negozi di fiori a Pisa?

Stop alle ricerche… Sei nel posto giusto! È facile inviare fiori su eFiori: il fiorista a Pisa capace di soddisfarti in ogni occasione! Naviga nel sito, trovi di tutto: altro che il tradizionale fioraio! Il compleanno di un’amica? Rallegrala col tripudio variegato di Rose Colorate di Pirandello! Vuoi esprimerle amore? Vai dritto alla categoria: dalle un «Bacio di Dama»!

Quanto costa un mazzo di fiori a Pisa?

Anzitutto, la consegna di fiori a Pisa di eFiori è gratuita sempre, come in tutta Italia. E puoi pure avere Consegna Oggi! Comunque, prezzo medio di un bouquet di fiori? Da 25 €. Un Mazzo di Rose? Il costo varia secondo colori, lunghezza delle rose: 3 € cad. Però ha forse prezzo la gioia?!… Impagabile far vibrare il cuore di chi riceve fiori: si sente amato, felice!

Curiosità sulla città di Pisa

Sole, mare vicino, clima mite… Perciò Pisa è un tripudio di fiori! Prendi l’Orto botanico. In esso, un platano orientale, piantato nel 1808, alto 23 metri, un Ginkgo del 1811, una quercia della Virginia del 1829. C’è poi l’Orto del Cedro: un enorme Ginkgo, una Magnolia alta 14 metri, un cedro dell’Himalaya, glicine, ortensie, camelie storiche. E l’Orto del Mirto, cosiddetto per un mirto del 1815. O l’Orto Del Gratta, con un laghetto ricco di ninfee, fior di loto, e un ulivo centenario. In ultimo, viale delle Piagge: tigli, platani, lauri, lecci. Vuoi saperne di più? Ecco tutti gli angoli fioriti più belli di Pisa.

Consegna fiori domicilio Pisa

A Pisa c’è il più importante aeroporto della Regione Toscana, il “Galileo Galilei” e la città è sede di ben tre istituzioni universitarie.

Ricca di monumenti, tra i più importanti la Cattedrale costruita in marmo agli inizi degli anni 1000, lo stile è romanico pisano. Si trova nella Piazza dei Meracoli che è stata dichiarata patrimonio dell’umanità. Nella piazza c’è la caratteristica Torre pendente, si tratta di un campanile del XII secolo, è alta 56 metri.

La Piazza dei Miracoli è il centro artistico e turistico più importante di Pisa. È annoverata tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO dal 1987. Sono presenti capolavori dell’architettura romanica europea: i monumenti che formano il centro della vita religiosa cittadina, la cattedrale, il battistero, il camposanto e la torre pendente.

La torre pendente è conosciuta in tutta Italia col nome di “Torre di Pisa”, è il campanile del Duomo. Risulta inclinato di pochi gradi in seguito al cedimento del terreno sottostante. Questo campanile è stato costruito in di due secoli a partire dalla fine del XII secolo, i lavori si sono distinti in tre fasi lavorative.

Il cuore del complesso è la cattedrale medievale, il Duomo di Santa Maria Assunta. È anche una Primaziale visto che l’Arcivescovo di Pisa un Primate. Come la torre, anche la cattedrale è sprofondata nel suolo, e gli effetti sono visibili ad occhio nudo, basta vedere le differenze di livello tra le navate.

Il Battistero dedicato a San Giovanni Battista fu iniziato a metà del XII secolo. Il suo interno è sorprendentemente semplice, infatti è privo di decorazioni; la sua acustica è eccezionale. Si tratta del più grande battistero d’Italia.