Indietro

San Valentino


San Valentino non è sempre stato dedicato all’amore

Alcuni dicono che sia iniziata come una festa pagana selvaggia. Altri danno la colpa a Chaucer. Ma chi è San Valentino e perché lo festeggiamo?

San Valentino eFiori

San Valentino è il giorno dell’amore. Il 14 febbraio, più di ogni altro giorno dell’anno, le coppie romantiche ricoprono la loro dolce metà di regali, fiori per san Valentino e segni di apprezzamento. Molto è noto. I biglietti scritti a mano, i cuori di cioccolato e le rose rosse ed altri regali sono tutti elementi base della tradizione attuale, facilmente acquistabili in qualsiasi negozio online e non.

Tuttavia, gran parte del modo in cui è nata la festitvità rimane un mistero, i dettagli si perdono nel tempo e si trasformano mentre i romantici raccontano la “loro” storia. Non solo questa festa ha storie di origine contrastanti, ma ci sono almeno due diversi santi ( di cui parleremo in seguito) che potrebbero essere il suo omonimo.

Partiamo da cosa sappiamo realmente su San Valentino.

san valentino - cupido
Cupido

Perché festeggiamo San Valentino?

Il 14 Febbraio è stato ispirato da una festa, da un’esecuzione o da una poesia?

Gli storici non ne sono sicuri. La prima storia possibile sull’origine di San Valentino è la festa pagana Lupercalia.

Lupercalia
Lupercalia

La festa, che si svolge da secoli a metà febbraio, celebra la fertilità. Gli uomini si spogliavano nudi e sacrificavano una capra e un cane. I giovani ragazzi prendevano quindi strisce di pelle dagli animali sacrificati e le usavano per frustare le giovani donne, per favorire la fertilità (!?!?!). Lupercalia era popolare e una delle poche feste pagane ancora celebrate 150 anni dopo la legalizzazione del cristianesimo nell’Impero Romano.

Cuore di San Valentino
Cuore di San Valentino

Quando Papa Gelasio salì al potere alla fine del V secolo pose fine ai Lupercalia (fortunatamente ci vien da dire). Subito dopo, la Chiesa cattolica dichiarò il 14 febbraio giorno di festa per celebrare il martire San Valentino.

Papa Gelasio
Papa Gelasio

Secondo Noel Lenski (storico dell’Università del Colorado a Boulder) Lupercalia era “chiaramente una cosa molto popolare, anche in un ambiente in cui i cristiani stavano cercando di eliminarla.

A parte il nome, queste feste hanno poca somiglianza con la nostra concezione moderna e romantica di oggi fatta di regali e fiori di San Valentino.

Secondo alcuni resoconti, la vera origine di San Valentino non arrivò prima di altri mille anni. Jack B. Oruch (professore all’Università del Kansas) sostiene che il poeta Geoffrey Chaucer fu la prima persona a collegare il giorno di San Valentino al romanticismo nella sua poesia “The Parlement of Foules“.

Geoffrey Chaucer - Poeta
Geoffrey Chaucer – Poeta

Oruch suggerisce che Chaucer potrebbe aver collegato San Valentino al romanticismo più o meno per caso: San Valentino coincide approssimativamente con il periodo in cui gli uccelli europei iniziano ad accoppiarsi. I poeti successivi, incluso Shakespeare, seguirono l’esempio di Chaucer e contribuirono a creare le connotazioni romantiche che abbiamo oggi.

william shakespeare -poeta
William Shakespeare -poeta

Chi era San Valentino?

Secondo alcune stime ci sono più di 10.800 santi, di cui più di 30 Valentino e anche qualche Valentina. Due San Valentino si distinguono come probabili candidati per il santo omonimo, ma nessuno dei due si occupava di questioni di cuore.

Il primo Valentino

I due Valentino condividono molte somiglianze, portando alcuni ricercatori a chiedersi se fossero lo stesso uomo. Entrambi i Valentino furono martiri, messi a morte dall’imperatore romano Claudio nel terzo secolo. Si dice che entrambi gli uomini siano morti il ​​14 febbraio, anche se a distanza di anni. Il primo Valentino era un prete arrestato durante le persecuzioni romane dei cristiani. Portato davanti all’imperatore, Valentino rifiutò di rinunciare alla sua fede e come punizione fu posto agli arresti domiciliari. Il capofamiglia che tratteneva Valentino sfidò il prete a mostrare il vero potere di Dio. Ben presto Valentino restituì la vista a una giovane ragazza cieca e l’intera casa si convertì. Una volta che la notizia del miracolo e della conversione raggiunse l’imperatore, Valentino fu giustiziato.

Il secondo Valentino

Anche il secondo sacerdote, fu taumaturgo. Conosciuto per la sua capacità di guarire le disabilità fisiche, uno studioso mandò a chiamare il vescovo per guarire il suo unico figlio, che non poteva parlare e raddrizzare il corpo. Dopo una notte di preghiera, il vescovo guarì il ragazzo e la famiglia, insieme agli studiosi in visita, si convertì al cristianesimo. Poco dopo il vescovo fu arrestato per i suoi miracoli e, dopo aver rifiutato di convertirsi al paganesimo, decapitato.

In che modo la gente celebra San Valentino OGGI?

Oggi, la maggior parte degli innamorati si scambia regali come caramelle, gioielli, fiori e cartoline nel giorno di San Valentino.

La prima cartolina di San Valentino risale al 1415 quando il Duca d’Orléans inviò una cartolina a sua moglie mentre era prigioniero nella Torre di Londra. Negli Stati Uniti, i biglietti di San Valentino non guadagnarono popolarità fino alla Guerra Rivoluzionaria, quando le persone presero l’abitudine di scrivere biglietti scritti a mano ai loro innamorati.

Dettaglio tris di rose rosse con foglie dorate
Dettaglio tris di rose rosse con foglie dorate

Fu solo agli inizi del 1900 che le cartoline furono prodotte in serie per le festività. Nonostante stia guadagnando popolarità a livello globale, San Valentino non è ancora ampiamente celebrato in paesi come Indonesia, Arabia Saudita e Malesia. Nella maggior parte di questi paesi la festa contraddice alcuni aspetti della loro religione. Tuttavia, alcuni paesi resistono per motivi politici. In India, alcuni partiti politici conservatori si oppongono al giorno di San Valentino perché credono che la festività promuova i valori occidentali.

Che tu lo celebri o meno (per scelta, destino o altro), la nostra capacità di amare collega gli esseri umani da secoli, dai romani a oggi. Certo, possiamo fortunatamente non frustarci più a vicenda con pelli sacrificali (è decisamente meglio scegliere fra queste idee per San Valentino) , ma a tutti noi piace trattare ed essere trattati da coloro che amiamo. Ed in ogni caso Buon San Valentino a tutti!

logo efiori